Gestione del rischio

Gli organi interni preposti alla gestione dei rischi sono il Comitato Controllo e Rischi, un organo con funzioni consultive e propositive nei confronti del CdA per i temi relativi alla valutazione, indirizzo e adeguamento del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, e la Funzione Risk Management, che predispone la Mappa dei rischi a cui la società è, o potrebbe essere, esposta e valuta nel continuo l’eventuale insorgere di nuovi rischi considerando tutti gli elementi rilevanti del contesto di riferimento e del business.

Fasi del processo di risk management

La Mappa dei rischi della società è aggiornata con frequenza almeno annuale e sottoposta all’approvazione del Comitato Controllo e Rischi e, successivamente, del Consiglio di Amministrazione. La struttura della Mappa dei rischi è ispirata alle principali best practice del settore finanziario, ancorché non direttamente applicabili a COIMA RES. I rischi esposti nella Mappa tengono conto, inoltre, della strategia di investimento adottata dalla Società e del suo status di SIIQ, da cui derivano vincoli sulla natura dei ricavi e sull’attivo patrimoniale.

Il modello di risk management

COIMA RES adotta un avanzato Modello di Risk Management che combina analisi quantitative per i rischi di tasso, credito, mercato, e qualitative per gli altri rischi (operativi, reputazionali e strategici), e prevede l’impiego di analisi di scenario e stress test volti a valutare il grado di esposizione ai principali rischi in condizioni avverse.