La relazione con i conduttori

COIMA RES verifica periodicamente la qualità del servizio erogato attraverso il Kingsley IndexSM Survey, una metodologia consolidata di misurazione e valutazione della soddisfazione dei conduttori che viene alimentata da questionari customizzati in base alla tipologia di spazi locati. I risultati ottenuti in ciascuna survey vengono comparati con quelli degli anni precedenti, e con i risultati di mercato nazionale, europeo e globale per individuare le potenziali aree di miglioramento e pianificare interventi specifici.

Considerata la forte discontinuità nelle modalità di utilizzo degli uffici portata dalla pandemia COVID-19, nel corso del quarto trimestre del 2020, la piattaforma COIMA ha effettuato un’indagine strutturata su un gruppo di società di dimensione medio-grande volta a raccogliere feedback su come queste società stessero interpretando e pianificando il ruolo degli uffici in un’ottica post COVID-19.

L’indagine ha coinvolto 38 società operanti in Italia (sia di origine italiana che di origine estera) appartenenti sia alla base dei conduttori COIMA sia in locazione presso immobili non facenti parte del portafoglio COIMA. L’attività ha permesso di rafforzare la relazione di COIMA con tali società, oltre a raccogliere numerosi spunti riguardo alla percezione del potenziale ruolo che l’ufficio avrà a valle della pandemia COVID-19. In relazione a questo tema, gli esiti dell’indagine mostrano come, in futuro, verranno probabilmente ricercati e favoriti dai conduttori gli aspetti riguardanti la qualità e flessibilità di utilizzo degli immobili. Da un lato, infatti, si opterà possibilmente per ridurre lo spazio destinato agli uffici, come conseguenza dell’affermazione strutturale di modalità di lavoro remoto; dall’altro, verranno richiesti spazi sempre più attraenti e sostenibili, che possano garantire il benessere e la salute dei dipendenti.